Scusi, c’ha mica un cucciolo?

cat surprised

(via email)
Mi scusi, mi può dire la quotazione di [nome_del_cucciolo]?
Dipende, signora, devo vedere stasera a quanto chiude il Nasdaq!

(in expo)
Ahhh ma che belli! Avranno cosa, un mese?
Signora, se sono in expo hanno MINIMO tre mesi, ma le sembra che un cucciolo di un mese possa essere così grande??

(via email, ne arrivano a tonnellate così)
Prezzo e disponibilità. Grazie.
Il grazie non me lo aspettavo!

(non mi ricordo, ma sentita discretamente spesso)
Visto che so che VOI allevatori a volte avete dei cuccioli difettati e che quindi li regalate volevo sapere se avevate qualcosa da regalarmi, ma anche non di razza, anche quelli di strada, c’ha mica un bel trovatello, magari rosso?
Sì, signora, per i miracoli ci stiamo attrezzando.

(in expo, osservando i nostri gatti)
Ma non sono più belli i gatti dei tetti?
Uh? Giuro che non l’ho capita…

(a casa)
Il cucciolo mi piace, però io adesso devo andare in ferie, vado un mese al mare e quindi non è che posso spendere così tanto. Facciamo così, io le offro 400 euro, voi pensateci eh! Ma seriamente!
Ci sto ancora pensando.

(a casa, osservando le lettiere)
Uhhhh guarda, è lì che fanno i loro bisogni!!!
E quella è la porta, uscire in fretta, grazie.

(dal veterinario)
Ma cos’ha dentro lì, dei gatti?
Sì, una cucciolata
Ahhhh che belli, sono persiani?
No, sono norvegesi delle foreste.
Ma di razza?
Sì, certo
Ahhh allora sono incrociati con i persiani!
(un ragionamento che non fa una grinza, devo dire)

(via email)
Io vi offro il mio super ultra maschio per le femmine del vostro allevamento guardate che è bellissimo, testatissimo, vaccinatissimo e soprattutto figlio di campioni, com’è che non lo volete in monta???
Signora, forse perché, al di là di quello che penso del suo superultracampione, non ho 1000 euro da darle?

(al telefono)
Ciao, volevo sapere se la gattina [nome_della_gattina] è disponibile!
Sì, è disponibile, la cediamo da compagnia bla bla bla…

Ah da compagnia?
Sì, tu cercavi qualcosa da allevamento?

Ma vuoi allevare?

Sei un allevatore?
TU-TU-TU…

(ovunque!)
E mi faccia uno sconticino eh! C’è la crisi!!!

Comprare gli animali è immorale?

cat

Molti pensano che acquistare un animale, e quindi pagare per avere un “bene” come se fosse un maglione o un’auto, sia da condannare, che sia l’ennesima espressione del consumismo sfrenato nel quale, nostro malgrado, siamo immersi. Perchè comprare quando sarebbe tanto più bello e soprattutto utile adottare un micio presso un gattile o una struttura di ricovero? Si fa una buona azione, salvando un animale dalla vita deprimente e rischiosa del gattile, dandogli una casa amorevole, tanto affetto e una famiglia che se ne prenderà cura per sempre. Questo è certamente vero, ma spesso quello che accade è una “guerra di religione”, dove i difensori accaniti del “gatto di strada” nemmeno vogliono vedere quello che è la realtà delle cose.

Proviamo a spiegarci meglio.

Il problema è che tanti pensano che per ogni cucciolo di razza acquistato c’è un cucciolo lasciato in gattile, ma le cose non stanno esattamente così.

Chi si rivolge al mercato dei gatti di razza è perché ha delle esigenze specifiche, perché vuole *quel* particolare micio, perché è affascinato dalla stazza del Maine Coon, dal soffice pelo del Persiano o dallo stupendo carattere del Siamese. E quindi è disposto a spendere dei soldi per avere proprio quello che desidera. O ancora, pensiamo alle persone allergiche ai gatti, che riescono a esaudire il loro sogno felino acquistando il Siberiano, gatto noto per essere ipoallergico! Tutte queste persone non si rivolgeranno mai al gattile, proprio perché hanno delle esigenze specifiche che solo il gatto di razza può soddisfare. Non è vero che ci cerca il Norvegese delle Foreste di razza pura, magari perchè vuole anche portarlo in esposizione, si rivolgerà ugualmente in gattile!

E ancora, se una persona vuole delle garanzie (di salute, di bellezza, di carattere) difficilmente le troverà rivolgendosi al gattile: è invece l’allevamento, ovviamente quello serio, a poter soddisfare questa esigenza.

Certo, purtroppo la categoria degli allevatori non brilla per purezza e onestà: ci sono allevatori che sfruttano i loro gatti, che li fanno vivere in gabbia, che non danno loro assistenza sanitaria e un ambiente adeguato dove vivere, che fanno fare alle proprie femmine moltissime cucciolate solo per guadagnarci.
Per fortuna, di fianco a questi commercianti e sfruttatori di animali ci sono anche tanti allevatori onesti, che amano davvero quello che fanno, che hanno una profonda passione per loro gatti e che lavorano solo ed esclusivamente nel benessere degli animali. Ed è proprio a questi allevatori che bisogna rivolgersi, se si decide di acquistare un gatto di razza!

Per finire, quello che molti non sanno, tantissimi allevatori hanno – oltre ai mici titolati – anche i trovatelli, e altrettanti allevatori contribuiscono con donazioni alla vita dei gattili della loro zona o con attività di volontariato.

In conclusione, noi non pensiamo che sia immorale acquistare un gatto. La vera immoralità sta nel mercificare gli animali, nello sfruttarli, nel non amarli e rispettarli come meritano, blasonati o meno che siano!

Magari, per fare contente entrambe le parti, rivolgetevi a un allevamento per il micio che avete sempre sognato e adottate in un gattile il vostro trovatello del cuore! Due gatti sono sempre meglio di uno…

Benvenuti nel nostro blog!

Benvenuti a tutti! 🙂

Questo blog nasce da una constatazione. La maggior parte della gente “normale” ha un hobby. C’è chi colleziona fumetti, chi gioca alla Playstation, chi legge, chi suona, chi costuisce modellini di navi in bottiglia.

Noi alleviamo gatti. E abbiamo deciso, visto che la maggior parte delle persone non ha idea di cosa significhi avere un allevamento felino, di raccontare tutte le sfaccettature di un mondo, esattamente come quello “reale”, fatto di persone, di amicizie, di passioni, di regole, di litigi, invidie e ripicche, di scelte, di errori, di grandi vittorie ma di altrettanto grandi sconfitte, ma soprattutto di un grande amore, quello verso i nosti a-mici, compagni di vita e di avventure.

Giorno dopo giorno cercheremo di alzare il velo dietro a quello che avviene in un allevamento felino, dandovi nel frattempo informazioni sui gatti di razza, la loro cura, la loro selezione, i documenti necessari, i piani sanitari, la vita espositiva e tutto quello che ci verrà in mente lungo questo percorso.

Benvenuti, divertitevi e, se vi va, lasciateci un commento!